Piano di Gestione del fiume Po

Piano di Gestione del fiume Po 2015-2021

Direttiva 2000/60/CE

L’acqua è un diritto e un patrimonio comune appartenente all'umanità e a tutte le specie viventi, bene pubblico essenziale per l’ambiente e per il progresso economico e sociale, da proteggere, condividere e utilizzare in quanto tale.

L’Autorità di Bacino, in collaborazione con la Regione Piemonte e le altre Regioni padane, ha condotto il processo di redazione del 2° Piano di Gestione del distretto idrografico del Fiume Po, da adottarsi entro dicembre 2015, come previsto dalla normativa nazionale e comunitaria. La Commissione europea, attraverso la Direttiva Quadro sulle Acque n.2000/60/CE, ha previsto una ciclicità di 6 anni nella predisposizione dei Piani per attuare la propria politica sulle acque.

Dopo l’adozione del 1° ciclo, avvenuto per il PdG Po nel febbraio del 2010, in tutta Europa è stata avviata una verifica dell’attinenza dei Piani a quanto previsto dalla Direttiva, valutando sia lo stato ambientale di corsi d’acqua, laghi, acque sotterranee sia la capacità delle misure attuate di tutelare, gestire o risanare la risorsa e permettere di raggiungere l’obiettivo ambientale di “buono” anche avviando, per alcuni aspetti, dei procedimenti propedeutici alle procedure di infrazione.

Sulla base dell’analisi effettuata, l’Unione Europea ha quindi fornito agli Stati Membri indicazioni precise per orientare la predisposizione dei Piani del 2° ciclo. Il 22 agosto scorso si sono chiuse sia le tempistiche della fase di partecipazione prevista dalla Direttiva Acque sia quelle della consultazione pubblica della Valutazione Ambientale Strategica del 2° Piano di Gestione del distretto idrografico del fiume Po. Gli elaborati di riferimento sono a disposizione sul sito dell'Autorità di bacino che ha condotto il processo di ascolto del territorio. Con questo incontro si intende fornire, dopo la consultazione pubblica, una completa informazione sul Piano di Gestione del Po, sullo stato della risorsa e sulle misure che verranno attuate nell'ambito dei prossimi 6 anni in Piemonte come in tutte le altre Regioni del bacino padano, fino al 3° ciclo previsto per il 2021.

In data 9 ottobre 2015 si è tenuto un seminario su questo tema presso il Centro Incontri della Regione Piemonte di Corso Stati Uniti 23 a Torino.

Scarica: Slide Fiume Po

Fonte: Regione Piemonte

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento