SVOLTO A ROMA IL 15 SETTEMBRE IL CONVEGNO DEL COORDINAMENTO FREE

Continua il percorso del Coordinamento Free per SOLLECITARE il Governo a RISPONDERE ai numerosi appelli per la ripresa dell'azione volta alla reale attuazione di una politica energetica orientata al raggiungimento al 2050 della decarbonizzazione totale.

In tale contesto è di importanza precipua la ripresa degli investimenti nel settore delle rinnovabili, alla cui produzione energetica l'idroelettrico contribuisce per quasi il 50%, comparto che costituisce, quindi, un SETTORE INDUSTRIALE DA TUTELARE e di cui preservare la producibilità, l'efficienza e lo sviluppo.

E' questo l'indirizzo strategico illustrato da FederIdroelettrica al Convegno del 15 settembre u.s.  "I futuri strumenti di promozione delle Fonti di Energia Rinnovabile", tenutosi a Roma presso l'Hotel Nazionale di Piazza Montecitorio, a cui ha partecipato anche il Presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati on.  Ermete Realacci.

dav

Rappresentanti delle Associazioni aderenti al Comitato Free intervenuti al Convegno

L'accorato intervento del nostro Presidente Flavio Sarasino, teso a presentare  al FREE il documento in allegato, ha nuovamente evidenziato i numerosi elementi di criticità ed il momento di difficoltà del nostro settore, CRITICITA' DA TEMPO EVIDENZIATE DA FEDERIDROELETTRICA A LIVELLO ISTITUZIONALE, ma ci dispiace constatare e rimarcare, sottovalutate da alcuni settori dell'associazionismo parallelo.

In particolare sottovalutate dalla neofita associazione Assoidroelettrica, la cui compagine associativa è ancora oggi...non conosciuta al pubblico... a più di due anni dalla fondazione, a differenza delle altre associazioni FER storiche, e il cui terzo Presidente in due anni è il Direttore di una società idroelettrica concessionaria del quinto impianto idroelettrico in ordine di grandezza dell'Alto Adige, che dispone di alcuni impianti idroelettrici con una potenza complessiva di oltre 100 MW e una produzione annua di oltre 400 GWh.

Tali fattori hanno ben poco in comune con gli interessi ed i problemi del piccolo produttore idroelettrico, che da 22 anni riteniamo di aver significativamente tutelato nel nostro lavoro federativo.

L'ambito di interesse di FederIdroelettrica è LA TUTELA DEL PICCOLO PRODUTTORE IDROELETTRICO, ed in questo senso sono tesi gli sforzi e la profusione delle nostre risorse da parte del Direttivo, che riconosce in "Elettricità Futura", nata dalla fusione di Assoelettrica ed Assorinnovabili,  un autorevole e professionale realtà associativa, ma che per la presenza in Consiglio di rappresentanti di Enel, Edison, Erg Renowables e CVA sviluppa ovviamente una grande attenzione per la tutela del GRANDE PRODUTTORE IDROELETTRICO.

Molti i temi trattati nell'ambito del Convegno da parte dei portatori di interesse delle FER, ognuna valevole di attenzione da parte delle Autorità, ed in tale senso abbiamo voluto nuovamente evidenziare le peculiarità dell'idroelettrico, che possono senz'altro conferire a questo settore la nomea di rinnovabile per eccellenza.

dav

Saluto di commiato del Presidente di Elettricità Futura dott. Simone Mori

Di importanza fondamentale per la competitività e la sostenibilità della nostra realtà industriale sono le TEMATICHE AMBIENTALI, in ragione delle mutate sensibilità della società, problematiche che FederIdroelettrica  ritiene debbano accompagnare costantemente le nuove iniziative industriali e quelle esistenti, in un ottica di sostenibilità nel tempo e di giusto contemperamento tra la primaria tutela dell'ambiente e la libertà di impresa, entrambe beni costituzionalmente protetti.

Nella relazione allegata è possibile analizzare nel dettaglio le tematiche affrontate dal nostro Presidente nel suo intervento al Convegno, intervento del quale per completezza Vi riportiamo anche un breve stralcio videoregistrato.

Convegno FREE 15 Settembre 2017

FREE convegno 15 sett 2017 Relazione Federidroelettrica

Nessun commento ancora

Lascia un commento

E' necessario essere Accesso effettuato per pubblicare un commento