Prezzi Energia

Prezzi Energia Elettrica

L'attuale regime di Vendita dell'Energia Elettrica prevede le seguenti modalità: Ritiro Dedicato, Contratti Bilaterali, Vendita diretta in Borsa. Il Gestore dei Mercati Elettrici si occupa della gestione di tutte le transazioni della Borsa Elettrica a cui possono aderire tutti i produttori di energia elettrica indipendentemente dalla fonte.

Nel corso del 2013 abbiamo assistito ad importanti modifiche al sistema tariffario in vigore negli ultimi anni: abolizione della componente CTR, riduzione dei coefficienti a copertura delle perdite sia in M.T. che in b.t.
Nel mese di dicembre, il DL Sviluppo - Destinazione Italia ha introdotto 3 importanti disposizioni per il settore elettrico ed in particolare quello idroelettrico, ed inoltre l'AEEG ha promulgato la Del. 618/2013/R/efr contenente l'aggiornamento delle Tariffe a Minimo Garantito (TMG), i cui valori risultano molto riduttivi e negativi per le produzioni superiori ai 500.000 kWh annui con gravi ripercussioni sul settore del mini-hydro.

Tariffe Minimo Garantito

Vengono valorizzati secondo i "prezzi minimi garantiti" i primi 1.500.000 kWh. Per accedere a tale valorizzazione la pontenza dell'impianto non deve esse superiore a 1.000 kW. L'energia prodotta eccedente 1.500.000 di kWh, viene remunerata secondo il prezzo di mercato al quarto d'ora.
Sono mantenuti gli scaglioni come introdotti negli anni passati salvo la riduzione di cui sopra da 2.000.000 kWh a 1.500.000.
Altra importante novità nella definizione del prezzo è la scorporazione del valore definito dall'AEEG di una quota fissa pari a 25 euro a copertura dei canoni di derivazione.
La variazione annuale dei prezzi è indicizzata secondo il valore dei prezzi al consumo definiti dall'ISTAT, salvo la fonte idroelettrica che dal 2014 non potrà godere di variazioni in aumento.

0-250.000 kWh (151,8-25)x(1+FOI2013/100)+25 euro/MWh
250.001-500.000 kWh (104,8-25)x(1+FOI2013/100)+25 euro/MWh
500.001-1.000.000 kWh (66,0-25)x(1+FOI2013/100)+25 euro/MWh
1.000.001-2.000.000 kWh (57,2-25)x(1+FOI2013/100)+25 euro/MWh

FOI2013 è l'indice ISTAT per i prezzi al consumo delle famiglie di impiegati ed operai, e dovrebbe essere attestato al valore di 1,2%.

Proponiamo una tabella di confronto con diversi indici per il 2014 e il precedente valore 2013.

scaglione 2013 2014 (1, %)
0-250.000 kWh 158,7 euro/MWh 153,2 euro/MWh
250.001-500.000 kWh 100,5 euro/MWh 105,4 euro/MWh
500.001-1.000.000 kWh 86,7 euro/MWh 66,5 euro/MWh
1.000.001-1.500.000 kWh 80,6 euro/MWh 57,6 euro/MWh
> 1.500.001 kWh . prezzo orario di mercato euro/MWh .

Visita il sito gse.it