Qualificazione Impianti

Per poter accedere agli incentivi sull'energia elettrica prodotta dagli impianti alimentati da fonti rinnovabili, è necessario procedere alla Qualificazione dell'Impianto (Qualifica IAFR), tramite la procedura messa a disposizione dal GSE. Attualmente, in attesa del nuovo D.M. sugli incentivi sulle fonti rinnovabili, la qualificazione IAFR da accesso, a scelta del produttore, ai Certificati Verdi (CV) o alla Tariffa Onnicomprensiva (TO).

Le fonti rinnovabili per la Qualificazione IAFR sono quelle definite dall'Art. 2 della Direttiva Europea 2009/28 sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili: "energia da fonti rinnovabili": energia proveniente da fonti rinnovabili non fossili, vale a dire energia eolica, solare, aerotermica, geotermica, idrotermica e oceanica, idraulica, biomassa, gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e biogas.

Per quanto attiene agli impianti di produzione Idroelettrici, le relative sub-tipologie oggetto di qualificazione sono: Acqua Fluente, A Serbatoio, A Bacino, Acquedotto.

La qualificazione IAFR può essere richiesta dagli impianti:

a) alimentati da fonti rinnovabili, anche ibridi, entrati in esercizio successivamente al 1° aprile 1999 a seguito di nuova costruzione, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione.

b) entrati in esercizio prima del 1° aprile 1999 che successivamente a tale data operino come centrali ibride rispettando le condizioni specifiche previste nel DM 18/12/2008.

RICHIESTA DI QUALIFICAZIONE IMPIANTI