DM FER1 – MECCANISMO DI RIALLOCAZIONE DELLA POTENZA

Facendo seguito alla comunicazione del 17 novembre u.s., Vi informiamo che in data odierna abbiamo inviato al Ministero dello Sviluppo Economico e al GSE un’ulteriore richiesta di modifica del meccanismo di riallocazione della potenza previsto dall’art. 20 del DM 4 luglio 2019 (c.d. FER1).

In particolare abbiamo sottolineato quanto previsto dall’art. 24 comma 2 lett. i-ter) del D.Lgs. 28/2011, come modificato dall’art. 56 comma 6-bis della Legge 120/2020, che recita: ”qualora nel corso delle procedure di assegnazione degli incentivi si verifichi un eccesso di offerta per gli impianti sopra o sotto una determinata soglia di potenza, con il decreto di cui al comma 5, la parte degli incentivi non assegnati può essere destinata ad altre procedure per impianti di potenza diversa dove vi sia eccesso di domanda.”

Ricordiamo inoltre che dagli esiti del terzo bando è emerso che l’unico contingente per il quale c’è stato un eccesso di domanda è stato quello dei registri del gruppo B (idroelettrico e gas residuati dai processi di depurazione).

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi della nostra richiesta.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*