Parlando di FER X, di PPA e di auto-consumo

Un incontro molto concreto sul FER X e su alcuni articoli del Decreto Energia già convertito in legge, si è svolto lo scorso 24 giugno al Mite, presente il nostro direttore generale Luca Boschetto. L’appuntamento di lavoro ha innanzitutto affrontato FER X e la sua stesura: come previsto dal D.L.G.S 199 del 2021 recepimento Red II, la norma andrebbe proposta alla Commissione Europea entro settembre 2022 per arrivare all’emanazione definitiva in Italia entro fine anno. Avrà una durata di 5 anni e quindi – finalmente – una programmabilità reale per il settore delle rinnovabili.
A seguire si è parlato di alcuni articoli della Legge 34 del 27 aprile 2022. Prima di tutto dell’articolo 10 Ter riguardante il testo delle metodologie da applicare per la filiera dell’idroelettrico/industriale nell’ambito dei nuovi sistemi di autoconsumo e, subito dopo, dell’articolo 16 bis riguardante le PPA. Le tempistiche, soprattutto per il 10 Ter, dovrebbero ricalcare quelle del FER X, in quanto in attesa delle norme attuative da parte di ARERA; mentre per quanto concerne i PPA – e quindi il 16 bis – qualche dubbio in più è stato sollevato dalla parte politica. Dubbi che dovrebbero essere sciolti entro al fine del mese corrente per consentire l’emanazione della norma entro l’autunno. Un po’ dispiaciuti per questo ritardo “tecnico” ci adopereremo presso le sedi opportune per far sì che si possa veramente arrivare a una rapida soluzione. Al termine dell’incontro si è ipotizzato un nuovo appuntamento di verifica (a questo punto definitiva) entro la fine di luglio.

    Leave Your Comment

    Your email address will not be published.*